Archive for April, 2020

Miura_replica_LS3

Replica of the coolest Lambo built from 1966 to 1973, this car was originally done by V8 Archie (known for his Fiero V8 conversions) about 12 years ago, starting with a fiberglass Miura body made in the U.K. by Parallel Designs, at V8 Archie they custom-built a dash, console, and overhead console; modified a set of aftermarket bucket seats; and scratch-built Miura-style inner door panels. The car was originally finished in a nice blue metallic paint scheme. As the donor car was a Pontiac Fiero the orginal engine was removed (in line 4 or V6 would be poor substitute for the Miura’s V12) and replaced by a Corvette LS3 V8 engine with 435 HP mated to a GM transverse five-speed gearbox. The chassis was also lengthened and the suspension upgraded to handle the power. Archie and his technicians were also able to modify and create an air-conditioning system in the car. In 2016 the car was bought and sent to Simpson Design of Clinton (Washington) for some rework and upgrade such as scratch-built new seats with a more original style and new wheels reproduction with the original design (by Chris Coddington).  –  (info and pics from REINCARNATION magazine)

Miura_replica_engineLS3

Miura_replica_interior

Replica della più bella Lambo costruita dal 1966 al 1973, questa vettura è stata originariamente realizzata da V8 Archie (famoso per le sue Fiero convertite V8) circa 12 anni fa, a partire da una carrozzeria Miura in vetroresina realizzata nel Regno Unito dalla Parallel Designs. Presso V8 Archie sono stati fatti su misura cruscotto, console centrale e console del tettuccio; sedili avvolgenti modificando una serie aftermarket; e pannelli porta creati su disegno. L’auto era originariamente finita con una bella verniciatura blu metallizzato. Dal momento che l’automobile di partenza era una Pontiac Fiero, il motore originale fu rimosso (il 4 in linea o il V6 sarebbero stati pessimi sostituti del V12 della Miura) e rimpiazzato da un motore V8 LS3 della Corvette con 435 CV accoppiato a un cambio a cinque marce GM. Anche il telaio è stato allungato e le sospensioni potenziate per gestire la potenza. Archie e i suoi tecnici sono stati anche in grado di modificare e creare un sistema di aria condizionata sulla macchina. Nel 2016 l’auto è stata acquistata e inviata alla Simpson Design di Clinton (Washington – USA) per alcune sistemazioni e aggiornamenti, come i nuovi sedili ridisegnati da zero con uno stile più originale e cerchi in lega che riproducono il design originale (copiati da un orginale da Chris Coddington).  –  (info e foto da REINCARNATION magazine)

Miura_replica_back

Aestec_gts_vs_904

The german company Aestec had the extraordinary intuition to celebrate and take back a legendary race car: the Porsche 904 (Carrera GTS) from the 60s. The project to make a modern 904 started with the idea to keep the shape of the original and update it with modern technologies, comfort and modern GT dimensions in order to allow all kind of people to sit inside (the original 904 was a very compact and light car), so the Aestec GTS was born. Each car is bespoke to the driver’s requirements. The Porsche 986 (Boxter mk1) was chosen as the starting point for the car with its mid-engine layout (like the 904). So the Aestec GTS is the modern reincarnation of a great Porsche and a true race car.

AESTEC_gts_side

La ditta tedesca Aestec ha avuto la straordinaria intuizione di celebrare e riprendere una leggendaria macchina da corsa: la Porsche 904 (Carrera GTS) degli anni ’60. Il progetto per creare una 904 moderna è iniziato con l’idea di mantenere la forma dell’originale e aggiornarla con tecnologie moderne, comfort e dimensioni da GT attuale per consentire a tutti i tipi di persone di salire a bordo (la 904 originale infatti era un’auto molto compatta e leggera), ecco come è nata la Aestec GTS. Ogni auto è creata su misura per le esigenze del conducente. La Porsche 986 (Boxster prima generazione) è stata scelta come punto di partenza per l’auto con la sua configurazione a motore centrale (come la 904). La Aestec GTS è quindi la reincarnazione moderna di una grande Porsche e di una vera auto da competizione.

AESTEC_gts_back

AESTEC_gts_front

P77_blog_evcars

As a car lover I cannot overlook what seems to many of us to be one of the possible developments in automotive world: the electric car. Certainly rumble and smell are “sentimental” components which appear indispensable to many of us but it is equally certain that it cannot last forever. On P77 – p-77.net I write about electric cars (and motorcycles) and technologies that could help the environment.


Come amante delle auto non posso trascurare quella che pare per molti una delle possibili evoluzioni del settore: l’automobile elettrica. Sicuramente rumore e odore sono componenti “sentimentali” che per molti appaiono irrinunciabili ma è altrettanto certo che non potrà durare in eterno. Su P77 – p-77.net scrivo di auto (e moto) elettriche e di tecnologie che potrebbero aiutare l’ambiente.

GR7A7725-e1556521846799

Do you dream of the car driven by Steve McQueen in the movie Bullitt but would you like an upgrade in terms of performance, comfort and reliability? Revology Cars founded by Tom Scarpello responds to this desire. With the blessing of Ford Motor Co., they have a list of cars that keep intact all the timeless charm of the most classic and iconic Mustangs of the 60s but equipped with updated chassis, modern mechanics (engines and transmission), more powerful brakes and suspension able to offer high level performance. In addition to the legendary 1968 Mustang fastback, you can also choose the 1966 GT (also convertible) and the Shelby GT350 and the 1967 Shelby GT500. The cars, as told before, are fitted with modern V8 engines with powers between 460HP and 710HP coupled with manual or automatic transmissions. The interiors see the presence of precious materials and modern accessories such as infotainment with touch screen. Being extraordinary bespoke objects prices are, obviously, adequate.

840A4171-copy-e1555853434378

Sognate l’auto guidata da Steve McQueen nel film Bullitt ma gradireste un upgrade in termini di prestazioni, comfort e affidabilità? La Revology Cars fondata da Tom Scarpello risponde a questo desiderio. Con la benedizione di Ford Motor Co. hanno a listino delle vetture che conservano intatto tutto il fascino intramontabile delle più classiche ed iconiche Mustang degli anni 60 ma dotate di telaio aggiornato, meccanica moderna (motori e trasmissione), freni più potenti e assetto e ammortizzatori in grado di offrire un comportamento di alto livello. Oltre alla mitica Mustang fastback del 1968 si possono scegliere anche la GT (anche convertibile) e la Shelby GT350 del 66 e la Shelby GT500 del 67. Le auto, come detto, montano moderni V8 con potenze comprese tra i 460CV e i 710CV accoppiati sia a cambi manuali che automatici. Gli interni vedono l’inserimento di materiali pregiati e accessori moderni come infotainment con schermo touch. Essendo oggetti straordinari costruiti su ordinazione i prezzo sono adeguati.

REV-9664-e1546014408713

Revology_Mustang_GT500

Revology Mustang GT500